SULLE MADONIE D-A.D-D SUGLI SCUDI

ALLA TARGA FLORIO, TERZA E SETTIMA PIAZZA ASSOLUTA, RISPETTIVAMENTE, PER I TESTIMONIAL MARCO RUNFOLA E TOTO’ RIOLO
NELLA TOP TEN ANCHE FRANCO CUNICO E ANTONIO STAGNO NEI COLORI ISLAND MOTORSPORT, PARTNER DEL PROGETTO SOCIALE

Foto Comunicato
Caltanissetta, 5 giugno 2011 - In una cornice d’eccezione, con le Madonie a far da sfondo, è stata archiviata la 95° Targa Florio, quarto atto stagionale del Campionato italiano Rally, andata in scena lo scorso fine settimana, in provincia di Palermo. Un appuntamento che ha visto ai nastri di partenza una massiccia presenza di partner e testimonial del progetto sociale D-A.D-D (Driver Against Drug and Drunk), un’iniziativa volta a sensibilizzare i giovani ─ dai 13 ai 35 anni di età ─ dai rischi della guida sotto l’effetto di droghe e alcol, ideato nel 2007 dalla Creo MSC del nisseno Gaetano Migliore.
Davvero numerosi i partner e i testimonial che, oltre a battagliare lungo gli impegnativi asfalti madoniti, hanno speso il proprio nome in favore del messaggio “Io guido, non bevo”. Andando alla mera cronaca sportiva, chi ha davvero stupito è stato il giovane cefaludese Marco Runfola (Peugeot 207 S2000) che, navigato da Giovanni Lo Neri, ha conquistato un ottimo terzo gradino del podio. Il portacolori della scuderia palermitana Island Motorsport (già sostenitrice del progetto), tra gli “storici” portavoce di D-A.D-D, ha saputo dimostrare, ancora una volta, carattere, grinta, sangue freddo e parecchio talento staccando anche il miglior scratch nell’ultima prova speciale in programma.
“Non potevamo lasciarcelo sfuggire. Siamo sempre stati a ridosso dei primi - ha sottolineato un entusiasta Runfola - Ora siamo felici. Certo, è stato un finale tirato, al cardiopalma. Ma queste sono le competizioni che regalano le emozioni più grandi”.
Alle sue spalle, invece, si è inserito il compagno di squadra Franco Cunico (Peugeot 207 S2000), coadiuvato da Rudy Pollet. Il pluricampione vicentino, vera e propria leggenda vivente della specialità e già tre volte vincitore della “corsa più antica del mondo”, ha concluso terzo tra gli iscritti del CIR, raccogliendo punti importanti nella serie tricolore.
“Solo” un settimo posto assoluto per il cerdese Salvatore “Totò” Riolo (Peugeot 207 S2000 nei colori Concordia Motorsport) che, affiancato dal fido Maurizio Marin, non è mai riuscito a stabilire il giusto feeling con la sua vettura. Una discreta delusione per il “gioielliere volante”, già tre volte in trionfo in altrettante edizioni della “Targa, ma pronto a rifarsi nel 2012. In evidenza, invece, un altro alfiere della Island Motorsport: il “veterano” Antonio Stagno che, dopo un anno sabbatico, ha debuttato al volante della Peugeot 207 S2000, in coppia con il collaudato Sergio Palazzolo, centrando l’ottava piazza assoluta. Bene anche Cutrera-Cambria (Abarth Grande Punto S2000), quindicesimi in classifica generale, Di Sclafani-Portera (Renault Clio S1600), leader di classe Super 1600, Lombardo-Alduina (Renault New Clio R3), quarti in una competitiva R3C e Oddo-Bianchi (Renault Clio Rs Light), secondi in classe A7. Degni di menzione anche i gentlemen driver che, in coda alle “moderne”, si sono cimentati nel match del Campionato italiano Rally Autostoriche. In tale contesto, presente la rappresentativa degli esponenti del Class Driver Club, altro consolidato partner di D-A.D-D: sugli scudi i locali Vazzana-Genovese (Opel Kadett Gte), ottimi quinti assoluti, solamente preceduti dalle ben più potenti Porsche, e saliti sul terzo gradino del podio di Terzo Raggruppamento, dove Fricano-Giardina (Opel Manta Gte) hanno concluso ottavi. Per chiudere con l’appassionata “carovana” di alfisti alla conquista del premio “100 anni Alfa Romeo in Targa Florio”, indetto dal Club 24HP presieduto da uno “sfortunato” Giuseppe Randazzo (Gtv 6), costretto al ritiro nel corso del settimo tratto cronometrato: Bucci-Rossini (Gtv) e Argento-Fici (Alfasud TI), rispettivamente, quarti e undicesimi nel “Terzo”, Guidara-Guidara (Giulia Gtv), invece, settimi nel “Primo”.
Ci consideriamo più che soddisfatti relativamente ai meri risultati sportivi da parte dei nostri testimonial - ha precisato Gaetano Migliore, ideatore di D-A.D-D - I loro successi sono anche i nostri. E ancor di più per quanto, le nostre iniziative, abbiano calamitato l’interesse del numerosissimo pubblico presente”.

Un ringraziamento, infine, agli onnipresenti sponsor e partner di D-A.D-D: UNASP Acli e US Acli, Maverik Rally Team, Gomme & Service Team Brunetti, TP Formula, Torino Motor Sport, MG Racing, Promogest srl, 007 Racing, AC Brescia, Event by Renzo D’Andrea con il supporto finanziario di Presticar, Depa Communications, Motorzone, Racegarage, Okrally, Caneva Rally School, Crazybox, RDS Caltanissetta, BCC Banco di Credito Cooperativo, MondoGrafica, Licata & Greutol, Gipicar s.r.l., Creativ, One Shop, MA.CA servizi, Outlet Valmontone, Seven Press, AllRace, Il Fatto Nisseno, Class Driver Club, SGB Rally, Imbrò Sport Racing, Island Motorsport, WRO World Rally Organization, Copyrent S.r.l. di Palermo Illuminazione Led, il team Jambo, Racing Press, Racepilot, il magazine Golf People, Assoconsulenza San Giorgio SEIN, Navionics, D'Orta, Provincia di Frosinone, Five Marine, Ina Assitalia Loffredo Assicurazioni Latina, Ferrari Technology, Qui Magazine.